giovedì 7 marzo 2013

Fai sentire la tua voce... "Stop alla violenza contro le donne!"

 
Ciao ragazze
oggi, in questo post, non vi parlerò di ombretti, mascara, BB cream o quant'altro... ma di un tema molto serio: la violenza contro le donne.

Ringrazio Laura, del blog MakeUp&... Eliza, che mi ha invitata a partecipare a questa iniziativa promossa dal blog Emozioni... Fiori e matrimoni.
Negli ultimi 20 anni la percentuale di donne tra le vittime di omicidio è aumentata dall'11% al 25% e, purtroppo, molti di questi omicidi avvengono tra le mura domestiche... mariti, compagni, fidanzati che dicono di amare la propria donna che arrivano poi ad uccidere...
È questo l'amore? Non credo proprio...
Fortunatamente io non ho mai avuto esperienze di questo genere, ma in tv ho sempre guardato il programma "Amore Criminale" che racconta le storie di queste vittime dell'"amore". Un'idea, però, me la sono fatta: se l'uomo che dice di amarci alza le mani contro di noi, anche se fosse la prima volta... scappiamo... andiamo dritte per la nostra strada senza mai voltarci indietro! Non perdoniamo mai un gesto del genere. Dobbiamo avere rispetto, ma soprattutto amore per noi stesse!
Luciana Littizzetto ha affrontato questo argomento sul palco di Sanremo.
Queste sono le sue parole:
"In Italia in media ogni due o tre giorni un uomo uccide una donna, compagna, figlia, amante, sorella, ex.
Magari in famiglia. Perché non è che la famiglia sia sempre, per forza, quel luogo magico in cui tutto è amore.
La uccide perché la considera una sua proprietà. Perché non concepisce che una donna appartenga a se stessa, sia libera di vivere come vuole lei e persino di innamorarsi di un altro.. E noi che siamo ingenue spesso scambiamo tutto per amore, ma l’amore con la violenza e le botte non c’entrano un tubo. L’amore, con gli schiaffi e i pugni c’entra come la libertà con la prigione. Noi a Torino, che risentiamo della nobiltà reale, diciamo che è come passare dal risotto alla merda.
Un uomo che ci mena non ci ama. Mettiamocelo in testa. Salviamolo nell’hard disk. Vogliamo credere che ci ami? Bene. Allora ci ama MALE. Non è questo l’amore. Un uomo che ci picchia è uno stronzo. Sempre. E dobbiamo capirlo subito. Al primo schiaffo. Perché tanto arriverà anche il secondo, e poi un terzo e un quarto. L’amore rende felici e riempie il cuore, non rompe costole e non lascia lividi sulla faccia…Pensiamo mica di avere sette vite come i gatti? No. Ne abbiamo una sola. Non buttiamola via."


Se avete un blog, vi invito tutte a partecipare a questa iniziativa e a far sentire la vostra voce...

1 commento:

  1. Grazie per aver partecipato!! Diffondiamo la voce ragazze!!

    RispondiElimina